Urc: troppi falli, Treviso s'arrende a Edimburgo 24-10

Urc: troppi falli, Treviso s'arrende a Edimburgo 24-10

Tanto orgoglio, poca lucidità. Così si può riassumere in poche parole la prestazione del Benetton Rugby, uscito sconfitto da Edimburgo per 24-10. Troppi i falli commessi da parte dei Leoni, penalizzati da un metro arbitrale forse troppo severo che ha indirizzato in maniera determinante la partita, soprattutto nel primo tempo. Hanno pesato infatti le due mete segnate da Edimburgo in superiorità numerica tra il 13’ e il 23’ dopo il giallo comminato a Duvenage per un in avanti giudicato volontario da parte dell’arbitro. L’approccio morbido alla ripresa ha poi condannato i biancoverdi alla sconfitta, nonostante la reazione a cavallo dell’ultimo quarto di gioco. Un netto passo indietro rispetto alla vittoria al cardiopalmo su Glasgow di sabato a Monigo.

PRIMO TEMPO

—   La prima fiammata offensiva del match è targata Benetton, con un multifase dentro ai 22 di Edimburgo che frutta i primi tre punti dell’incontro, siglati da Marin con un piazzato al 7’ minuto. Al primo vero viaggio nella metà campo dei Leoni, tuttavia, la svolta: Duvenage da terra prova a intercettare un passaggio di Vellacott, non riuscendo nell’intento e venendo punito dal direttore di gara Adam Jones con un giallo. Gli scozzesi ne approfittano immediatamente, grazie a una touche ai 5 che culmina con la schiacciata a terra da parte di Graham, sfruttando la superiorità al largo. Al 21’ è Kinghorn a penetrare la difesa del Benetton, fornendo la base per trovare Boffelli completamente libero che schiaccia il 10-3 indisturbato. In pochi minuti, Treviso perde il controllo del match e Tavuyara e Zani, entrambi sostituiti per un problema alla caviglia. I Leoni provano la reazione con una bella azione personale di Menoncello che serve a Lamaro un pallone complicato che gli sfugge dalle mani proprio sulla linea di meta, fallendo la possibilità di pareggiare i conti. Un finale di tempo in crescendo sposta l’inerzia in favore dei biancoverdi, che iniziano a fare la voce grossa anche nelle fasi statiche, ma il primo tempo si chiude sul 10-3.

SECONDO TEMPO

—   Proprio quando il Benetton sembrava aver preso le misure, un errore di Pettinelli aiuta Edimburgo ad ampliare il divario tra le due squadre. La difesa avanzante dei padroni di casa spinge il terza linea a provare un passaggio all’indietro discutibile, raccolto e schiacciato da Kinghorn dentro l’area di meta. Questa volta, lo stesso Kinghorn trasforma. Tuttavia, da quello che poteva apparire come il colpo del ko, Treviso trova le forze per reagire nuovamente, stazionando nella metà campo avversaria tra il 54’ e il 67’. Un turnover conquistato da Halafihi fornisce un’ottima base per la touche dei Leoni, da cui nasce una maul chiusa dopo alcune fasi di gioco da Zuliani. Marin trasforma e al 59’ il punteggio recita 17-10 per Edimburgo. L’ingresso di Pyrgos per Vellacott regala freschezza alla manovra degli scozzesi, ed è proprio il mediano di mischia che, con un calcio a scavalcare la difesa, forza Marin a sparare in rimessa un pallone difficile. Se la prima touche si risolve in un nulla di fatto complice un fallo della difesa trevigiana, la seconda chiude definitivamente l’incontro. Treviso non riesce a contrastare la maul avanzante degli scozzesi, conclusa dal neoentrato McInally per il 22-10, arrotondato poi a 24-10 grazie alla trasformazione di Kinghorn.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Rugby/03-12-2021/rugby-urc-treviso-sconfitta-edimburgo-24-10-430279324107.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: