Urc: super Gallo, ma Treviso va k.o. in casa degli Scarlets

Urc: super Gallo, ma Treviso va k.o. in casa degli Scarlets

Il Benetton Treviso è la squadra delle rimonte. Per la quarta partita su cinque la realizza (da 0-14 a 14-14), ma per la seconda volta consecutiva poi cede. Quando imparerà a regalare meno punti e partire alla pari forse diventerà una squadra imbattibile. A Llanelli (Galles) la 5ª giornata dell’Urc - United Rugby Champions - ha portato una sconfitta 34-28 con gli Scarlets. Mitigata dai 2 punti di bonus e da una prestazione intensa in una gara spettacolare, caratterizzata da 8 mete fatte (4 a 4), 2 annullate (ai gallesi) e dall’esplosività del pilone argentino Thomas Gallo, autore di una doppietta come quando ha esordito con i Pumas contro l’Australia. Bocciata invece la difesa. Rimandate touche (3 rubate) e mischia (una rubata, un calcio), le cui lacune nella ripresa sono state decisive insieme all’indisciplina (6 falli rispetto ai 2 del primo tempo). Non a caso la differenza nel punteggio l’hanno fatta due calci.

PRIMO TEMPO

—   Treviso prende subito in mano il match con una serie di multifase in attacco, una difensiva in pressione che pare invalicabile e occupando il territorio. La premessa del vantaggio? No perché con i primi due palloni nel giro di 2’ gli Scarlets piazzano l’uno-due, approfittando di errori difensivi. Al 16’ Blaker trova il buco vicino al raggruppamento da cui nasce la serie di percussioni che manda in meta il pilone Rob Evans. Al 18’ una palla persa in attacco su uno dei tanti calci a seguire di Rhyno Smith innesca l’azione più bella della gara, un contrattacco fatto di velocità, off load, aperture, buone mani e cambi d’angolo che portano a segno Dan Blaker; 14-0 con le trasformazioni di Dan Jones. Poi il Benetton torna in cattedra e dal 25’ costruisce ben 6 azioni da meta: 5 con Faiva (2), Duvenage, Brex e Smith sono fermate a un passo dal successo. Quella del 29’ va a segno con Dewaldt Duvenage, che apre la difesa gallese con un guizzo, scambia con Ioane e va a concludere con un sospetto in avanti, smentito dal Tmo: 14-7, trasforma Smith.

SECONDO TEMPO

—   La ripresa è più equilibra: ritmo, capovolgimenti di fronte, botta e risposta nelle mete tutte trasformate. Inizia al 43’ il Benetton completando la rimonta con la prima di Gallo, uno scatto da mediano di mischia dopo una serie di pick and go che sorprende i rivali (14-14). Replica Mark Jones al 55’ su drive da maul, dopo che al 49’ Dan Jones aveva già portato avanti i gallesi con un calcio (24-14), mentre a Steff Evans è annullata la prima meta. Dopo 2’ controreplica di Gallo con un raccogli e vai (24-21). Al 64’ altra voragine difensiva concessa a Scott Williams (uomo del match) e doppietta di Blaker, allungata al 70’ dal calcio di O’Brien (34-21). Chiude le marcature al 72’ Tommaso Menoncello con un intercetto a metà campo (34-28) e fino al termine il Benetton cerca (inutilmente) la marcatura del sorpasso visto ad Evans al 74’ è annullata la seconda meta.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Rugby/23-10-2021/rugby-ucr-scarlets-benetton-treviso-34-28-4202014866955.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: