Una magia di Jalibert, la Francia batte 29-20 l'Argentina

Una magia di Jalibert, la Francia batte 29-20 l'Argentina

La Francia ha sconfitto per 29-20 l’Argentina a Parigi nel match che ha chiuso il sabato del secondo weekend dedicato alle Autumn Nations Series. Vittoria meritata della squadra del c.t. Fabien Galthie, che gioca un rugby ad altissima velocità e di incredibile qualità. È però un’Argentina decisamente migliorata e soprattutto ritrovata dopo le 6 sconfitte consecutive messe assieme nell’ultimo Rugby Championship. Un messaggio non proprio pacifico che i Pumas del c.t. Mario Ledesma lanciano all’Italia in vista della sfida diretta in programma sabato prossimo a Treviso. Francia che invece fra una settimana affronterà la Georgia.

PLAYMAKER

—   La Francia palla in mano fa paura, con tre playmaker in campo (Matthieu Jalibert apertura, Romain Ntamack centro e Melvyn Jaminet estremo) prova a rendere impossibili da capire le intenzioni quando attacca e si accende un paio di volte con break interessanti. Ma la difesa argentina, con le buone e con le cattive, tiene, anzi il possesso nei primi 20 minuti è in favore degli ospiti, che però non riescono a imporre conquista di territorio. Le cattive costano però i due piazzati che Jaminet infila al 3’ e al 19’. Al 21’ Emiliano Boffelli sbaglia in maniera grossolana un piazzato non impossibile, poi però Jalibert combina la frittata, facendosi clamorosamente ribattere da Pablo Matera il drop out dai 22 metri: il flanker vola a raccogliere l’ovale, viene fermato sotto i pali, ma c’è subito a sostegno il mediano di mischia Tomas Cubelli che raccoglie e schiaccia (e Boffelli trasforma). Al 28’ dopo l’ennesima rissa l’arbitro decide di estrarre un cartellino giallo per parte e vanno fuori Marcos Kremer e Julian Marchand. Al 35’ Jaminet infila un piazzato da 50 metri, poi ne sbaglia di poco un altro da oltre 40 metri e al riposo si va con i bleus avanti 9-7.

MAGIA

—   Si torna in campo a ritmi altissimi, anche a rischio di andare fuori giri. Come fanno i francesi al 47’, quando pur di giocare l’ingiocabile, invece di conservare il possesso, perdono palla e scatenano un attacco quasi letale dei trequarti argentini, fermati a pochi passi dalla meta dopo il break di Bautista Delguy e il bellissimo offload di Boffelli. Ma poi arriva una punizione e Boffelli dalla piazzola riporta avanti i Pumas. Al 50’ però la Francia colpisce con Thibaud Flament: da una ruck intorno ai 22, Jalibert vede un break nella linea difensiva e ci lancia dentro la 24enne esordiente seconda linea, che si ritrova la strada spalancata per la volata in meta (che Jaminet trasforma). Passano 3 minuti e una bellissima meta del neo capitano Antoine Dupont (volata di Gabin Villiere e delizioso assist di Gael Fickou) viene annullata dopo la consultazione con il Tmo per un millimetrico in avanti di Jaminet all’origine dell’azione. Scampato il pericolo, l’Argentina approfitta di un fuorigioco di Jonathan Dandy per tornare a -3 grazie al piede di Boffelli. Un furioso attacco riporta i francesi a 5 metri dalla meta, gli argentini si difendono fallosamente, ma anziché prendersi il facile piazzato i bleus battono veloce ma al primo placcaggio perdono la palla in avanti. Ma la mischia argentina si lascia travolgere e concede a Jaminet il comodissimo piazzato del 19-13. E al 71’ Jalibert si fa perdonare il clamoroso errore del primo tempo: riceve palla sulla linea dei 22, con una piccola accelerazione penetra nel cuore della difesa poi da terra inventa un magico offload per mandare in meta il tallonatore Peato Mauvaka, bravissimo a farsi trovare vicino all’apertura. Jaminet la trasforma e sul 26-13 il match è virtualmente chiuso. I Pumas non sono ovviamente d’accordo e al 78’ un calcio altissimo di Nicolas Sanchez (da poco entrato) viene conteso in aria da Jaminet e Boffelli, che riesce ad anticipare il francese e schiaffeggia l’ovale che finisce nelle mani di Mateo Carreras, libero di volare sotto i pali (Sanchez trasforma). Ma prima dello scadere uno sgambetto del subentrato mediano di mischia Gonzalo Bertranou a Jalibert costa il facile piazzato che Jaminet infila per il 29-20 finale

Fonte: https://www.gazzetta.it/Rugby/06-11-2021/rugby-test-match-magia-jalibert-francia-piega-29-20-argentina-4202269435118.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: