Treviso, qual è il tuo vero volto? Sabato l'esordio in Urc con un Chaparro in più

Treviso, qual è il tuo vero volto? Sabato  l'esordio in Urc con un Chaparro in più

Quale sarà il vero volto del Benetton Treviso? Quello delle 16 sconfitte su 16, una a tavolino, dell’ultimo Pro 14, peggior risultato di sempre. O quello di Rainbow Cup, 35-8 ai Bulls sudafricani in finale e primo trofeo internazionale del rugby italiano di club in bacheca. Forse una via di mezzo…

URC AL VIA

—   Con questo dilemma amletico (essere o non essere una squadra competitiva) inizierà sabato allo stadio di Monigo la stagione dei trevigiani nel rinnovato Urc-United Rugby Championship. Gara alle ore 14 in diretta tivù sul canale 20. Un ritorno in chiaro utile alla diffusione, pagato con la compartecipazione di Fir, Benetton e Zebre (pare 70 mila euro a testa) alle spese di produzione di Mediaset. Gli avversari saranno gli Stormers di Città del Capo privi di capitan Steve Kitshoff e degli altri big impegnati con gli Springboks. Nel Benetton nove indisponibili per problemi fisici. Un debutto alla portata, se Treviso sarà quella che ha strapazzato i Bulls in giugno. Poi nell’ordine Treviso-Edimburgo (2 ottobre, ore 14), Ulster-Treviso (8 ottobre, ore 20,45), Treviso-Ospreys (16 ottobre, ore 16), Scarlets-Treviso (22 ottobre, ore 20,35). Cinque turni prima dello stop per i test autunnali. Nel mirino almeno 2-3 vittorie.

IL KO A EDIMBURGO

—   Le indicazioni uscite dalla seconda amichevole a Edimburgo non sono del tutto confortanti. Il k.o. 50-28 contro una rivale diretta di conference (l’Urc a 16 squadre è diviso in 4 gruppi) lascia dubbi. Soprattutto sulla disciplina (21 falli) e la tenuta difensiva, 8 mete subite a 4 (Wegner, Niccolò Cannone, Ruzza, Menoncello). Bene l’equilibrio del primo tempo (17-19) poi la girandola di cambi; la touche, l’anno scorso seconda migliore del torneo con il 90%; il rendimento di Tomas Albornoz all’apertura come rimpiazzo di Garbisi (5 punti al debutto a Montpellier) e Allan (uomo del match all’esordio agli Harlequins).

L’AZZURRO LUCCHESI

—   “Con Edimburgo non siamo riusciti ad essere spesso in controllo di quello che dovevamo fare - spiega il tallonatore Gianmarco Lucchesi, 21 anni, 6 caps azzurri, seconda stagione a Treviso - Abbiamo perso in lucidità, sia in attacco sia in difesa e questo ci ha portato a subire più punti di quanti meritavamo. Un altro aspetto importante da migliorare per essere più efficaci sabato sarà la disciplina, abbiamo preso troppi calci di punizione. Nonostante la sconfitta in entrambe le amichevoli (l’altra con il Sale, ndr), siamo consci delle nostre qualità. Le due partite ci abbiano fatto bene per capire dove dobbiamo migliorare e cosa dobbiamo fare”.

IL PUMA CHAPARRO

—   Da un tallonatore a un pilone, Nahuel Tetaz Chaparro, 32 anni, 62 caps nell’Argentina, schierabile su entrambi i lati, arrivato dal Bristol: “Credo che la squadra sia ottimamente attrezza per affrontare la stagione. Ci sono tanti giovani interessanti, sono qui per aiutarli con la mia esperienza. Cercherò di dare il mio contributo soprattutto in mischia, per rendere il pack più solido possibile e consentire alla squadra di raggiungere i risultati”. Ce ne sarà bisogno. Al contrario delle touche, la Benetton ha chiuso l’ultimo Pro 14 con la peggiore percentuale di mischie conquistate (87%).

Fonte: https://www.gazzetta.it/Rugby/22-09-2021/rugby-benetton-treviso-inizia-stagione-dell-urc-4201374069242.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: