Top 10: Petrarca Padova e Rovigo ancora imbattute. Valorugby, altro k.o.

Top 10: Petrarca Padova e Rovigo ancora imbattute. Valorugby, altro k.o.

Il campionato italiano Peroni Top 10 di rugby alla quarta giornata ha solo due squadre imbattute. Sono le protagoniste dell’ultima finale scudetto; Argos Petrarca Padova e FemiCz Rovigo. Inoltre mette in vetrina Thomas Dominguez, classe 1999, figlio d’arte del “divino” Diego, uno dei più grandi campioni azzurri.

VALORUGBY KO

—   I primi scontri diretti hanno decretato il doppio ko del Valorugby Emilia a Padova contro il Petrarca (26-24) e nell’ultimo turno contro il Calvisano (27-26). Sconfitte di misura. Venute dopo partite equilibrate. Quella contro Calvisano addirittura dopo la “mossa della disperazione” del suo tecnico Gianluca Guidi: ha spostato a mediano di mischia l’estremo sudafricano Kayle Van Zyl, il quale l’ha ripagato con la meta del sorpasso all’ultimo minuto. Due sconfitte che però un primo verdetto l’hanno emesso. La corazzata emiliana, regina del mercato insieme al Petrarca, deve ancora costruirsi completamente quel know-how immateriale dato dall’esperienza alle sfide di alto livello, e non solo dagli acquisti, che le altre rivali possiedono. Fra i nuovi arrivati proprio contro Calvisano ha fatto l’esordio da urlo Dominguez jr. È entrato al 13’ fuori ruolo, al posto dell’ala Massimo Cioffi infortunato, ha segnato due mete ed è stato eletto uomo del match. Un bel biglietto da visita, anche nella sconfitta.

PETRARCA

—   La corazzata padovana ha battuto 34-12 Mogliano e veleggia col vento in poppa, come la scorsa stagione. Ha conquistato 19 punti su 20, solo il Valorugby le ha negato il bonus. L’estremo scozzese Cameron Lyle è il re dei marcatori con 66 punti, 80% di realizzazione al piede (24 su 30). Ha la migliore difesa, marchio di fabbrica delle squadre di Andrea marcato: 63 punti subiti, addirittura 3 meno del Rovigo che ha giocato 3 gare e non 4. Una supremazia certificata anche dalle convocazioni nell’Italia A, la nuova vetrina azzurra del campionato, dove proprio Marcato sarà l’assistente (trequarti) del tecnico Alessandro Troncon, insieme a Davide Giazzon del Rovigo (mischia). Per la partita del 30 ottobre a Madrid Spagna-Italia A tra i 10 convocati (su 28) provenienti dai club del campionato 4 sono al Petrarca: il pilone Damiano Borean (‘99), il tallonatore Vittorio Carnio (‘96), il seconda linea Matteo Canali (‘98), il mediano di mischia Matteo Panunzi (‘97). Gli altri sono di Rovigo (2), Calvisano (2), Colorno e Mogliano.

LE ALTRE

—   Nel 4° turno di Top 10 Rovigo ha sofferto fino all’ultimo per superare la rivelazione Colorno del suo ex tecnico Umberto Casellato (34-29). A Roma è andato in scena un derby pazzo con 11 mete, un punteggio quasi da basket (49-40) e la vittoria delle Fiamme Oro sulla Lazio dopo essere state sotto 27-0. I Lyons Piacenza hanno realizzato la sorpresa della giornata conquistando la prima vittoria su un campo difficile come Viadana (26-35). Protagonista con 20 punti al piede e uomo del match l’apertura argentina Maximo Ledesma, uno dei nuovi stranieri arrivati. Sabato ci riproveranno ai danni del Rovigo, già battuti la scorsa stagione.

PROSSIMO TURNO

—   Sabato ore 15 Lazio-Mogliano; Petrarca-Fiamme Oro; Colorno-Calvisano; Lyons-Rovigo; domenica alle 18, posticipo su RaiSport Valorugby-Viadana.

CLASSIFICA: Petrarca 19 punti; Rovigo* 14; Calvisano 13; Valorugby, Fiamme Oro 12; Colorno 11; Viadana 7; Lyons 6; Mogliano*, Lazio 2. *Una gara in meno

Fonte: https://www.gazzetta.it/Rugby/19-10-2021/rugby-top-10-risultati-petrarca-padova-rovigo-valorugby-4201912656110.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: