Top 10: Petrarca, è fuga. Colorno c'è, ecco l'outsider

Top 10: Petrarca, è  fuga. Colorno c'è, ecco l'outsider

Il campionato italiano Peroni Top 10 di rugby dopo 5 giornate e alla prima sosta - sabato c’è Spagna-Italia A -, ha emesso i primi 3 parziali verdetti. L’Argos Petrarca Padova è in fuga e sarà la squadra da battere. L’Hbs Colorno è in piena zona playoff ed è l’outsider capace di inserirsi nella lotta fra le grandi. La FemiCz Rovigo, il Transvecta Calvisano e le Fiamme Oro si confermano meno performanti del previsto, solo una di loro potrebbe approdare alle semifinali.

PETRARCA

—   Dopo 5 partite il Petrarca è l’unica squadra imbattuta, in testa a 23 punti. Ha vinto i due scontri diretti disputati contro rivali playoff: 26-24 sul Valorugby Emilia, 21-13 sulle Fiamme Oro. Mostra una profondità di rosa capace di sopperire ai numerosi e gravi infortuni: Coppo, De Masi, Scagnolari, ecc. Ora ha inserito anche il quarto straniero, il 31enne australiano di origini samoane Pama Fau, nazionale seven, 25 caps e numerose presenze nelle World Series. Ha fornito referenze sulle sue qualità proprio il c.t. dell’Australia seven Tim Walsh, ex giocatore petrarchino. Può ricoprire tutte le posizioni dei trequarti, ala, centro ed estremo. Un acquisto che dà ulteriore completezza a una rosa per la quale lo stesso d.g. Vittorio Munari ammette: “È leggermente migliorata rispetto alla scorsa stagione”. Il cecchino Cameron Lyle si porta a quota 77 punti, con un 28 su 31 complessivo mantiene all’80% di efficacia al piede.

COLORNO

—   Il Colorno è terzo a 15 punti. Dopo aver sfiorato l’impresa in casa della sua ex Rovigo, il tecnico Umberto Casellato l’ha centrata contro il Calvisano (21-16). Anzi l’ha ripetuta, perché i sette volte campioni d’Italia erano caduti anche nello scontro di Coppa Italia. Aggiungiamo la vittoria in casa delle Fiamme Oro (48-10) nel 3° turno e tre indizi fanno una prova. La squadra emiliana, rifondata in estate (19 acquisti), è l’outsider del campionato. La mina vagante contro cui può saltare qualsiasi corazzata. L’intrusa alla corsa playoff, anche se la strada è ancora lunga. Si pensava potesse diventarlo in corso d’opera, quando si sarebbe gradualmente amalgamata. Invece lo è già. “È stata una grande vittoria, ma dobbiamo rimanere umili e continuare a lavorare sodo per raggiungere il nostro primo obiettivo, la salvezza - commenta il capitano Jacopo Sarto - Una volta archiviata quella, potremo pensare di salire un altro gradino”. Anche l’atteggiamento mentale nelle dichiarazioni è quello giusto.

LE ALTRE

—   La seconda sconfitta in 5 partite di Calvisano l’ha relegato in quarta posizione a 14 punti insieme al Rovigo (una gara in meno), l’altra delusa di giornata vista la pessima prestazione a Piacenza dove ha perso 30-19. Per diversi motivi le due squadre che hanno caratterizzato la lotta scudetto dell’ultimo decennio sono in difficoltà. Dice tutto in tal senso l’amaro sfogo di Allister Coetzee, tecnico rodigino: “Sono molto contrariato da questo risultato. Di solito una squadra che vince festeggia e quella che perde trova delle scuse; ma non ci sono assolutamente scuse. Dobbiamo guardare gli errori fatti e lavorare. Ho visto un Piacenza con più desiderio e fame di vincere la partita. Ha lavorato bene in campo, a differenza di Rovigo”. Sul collo le due sentono il fiato delle Fiamme Oro, a 12 punti, che nonostante un inizio di stagione non brillante è li a lottare con loro.

CLASSIFICA

—   Petrarca 23 punti; Valorugby Emilia 18; Colorno 15; Rovigo, Calvisano 14; Fiamme Oro 12; Lyons 9; Viadana 7; Mogliano 6; Lazio 3. *Una gara in meno. PROSSIMO TURNO: Venerdì 5 novembre anticipo tivù su RaiSport ore 20,30 Rovigo-Valorugby; domenica 7 ore 14 Colorno-Lazio, Calvisano-Petrarca, Mogliano-Lyons, Fiamme Oro-Viadana.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Rugby/26-10-2021/top-10-petrarca-fuga-colorno-c-ecco-outsider-4202077787267.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: