Top 10, definita la griglia delle semifinaliste playoff

Top 10, definita la griglia delle semifinaliste playoff

La 18ª e ultima giornata del Peroni Top 10 di rugby definisce la griglia dei play-off scudetto fra le quattro squadre già qualificate matematicamente nel turno precedente. La vittoria con bonus della FemiCz Rovigo vale il matematico 2° posto. Le semifinali saranno Transvecta Calvisano (4ª classificata) contro Petrarca Padova (1ª) sabato 7 maggio andata a Calvisano, sabato 14 maggio ritorno a Padova; Valorugby Emilia (3ª) contro Rovigo (2°) domenica 8 maggio a Reggio Emilia, domenica 15 a Rovigo. Finale il 28 maggio a Parma.

NUOVI ACCOPPIAMENTI

—   Le 4 squadre sono le stesse semifinaliste degli ultimi 3 campionati, a dimostrazione che nulla è cambiato nelle gerarchie. Inediti sono invece gli accoppiamenti. Nel 2019 in semifinale Rovigo eliminò Padova e Calvisano eliminò Reggio; nel 2021 Rovigo eliminò Calvisano e Padova eliminò Reggio. Come andrà stavolta? Petrarca e Valorugby (unico mai finalista) sono favoriti per l’ampiezza e la qualità della rosa. Calvisano e Rovigo sono più corti e usurati, ma hanno grande esperienza di play-off.

GIRONE PERFETTO

—   Il girone di ritorno si è chiuso con il percorso perfetto del Rovigo, 9 vittorie su 9. Unica sconfitta del 2022 contro le Fiamme Oro, ma era il recupero della gara d’andata, non macchia perciò il percorso. Per le altre aspiranti allo scudetto invece due sconfitte a testa. È quindi Rovigo la squadra più in forma, come lo era stato il Petrarca dell’andata (9 vittorie su 9). Normale che le due venete abbiamo concluso al primo e secondo posto.

QUATTRO RECORD

—   Nell’ultima giornata Hbs Colorno-Valorugby 41-61 fa segnare il punteggio record stagionale, 102 punti complessivi e 15 mete. Il 3° posto in classifica è il miglior risultato di sempre dei reggiani, il 5° posto il migliore del Colorno. Il Calvisano, testa già ai playoff e ampio turnover, ha pareggiato contro il Sitav Lyons Piacenza consentendo ai rivali di chiudere al 7° posto in classifica a pari merito con il Viadana, piazzamento record nella storia del club.

IL PROTAGONISTA

—   L’uomo del giorno è Piero Dominguez, classe 1998, mediano d’apertura figlio maggiore della leggenda azzurra Diego. Disputato la prima gara da titolare con il Valorugby ottenendo un quasi perfetto 8 su 9 al piede (16 punti). Negli ultimi 37’ gioca in coppia con il fratello Thomas. Per il Valorugby una valida alternativa a Newton.

AI SALUTI

—   Per Jacopo Sarto ed Emiliano Caffini, terze linee e capitani rispettivamente di Colorno e Fiamme Oro, è stata l’ultima partita della carriera. Sarto ha ricevuto una targa ricordo e si dedicherà al lavoro in una scuola di cucina. Caffini farà il poliziotto e ha ricevuto un grazie particolare dal suo allenatore Pasquale Presutti: “Per tutto quel che ha fatto in questi anni con noi: un esempio, dentro e fuori dal campo; anche stavolta, quando gli ho chiesto se volesse uscire, mi ha risposto che la sua ultima partita l’avrebbe voluta finire giocando. Grazie, Caffo e in bocca al lupo”.

SITUAZIONE

—   RISULTATI: Rovigo-Viadana 54-17, Mogliano-Fiamme Oro 36-37, Colorno-Valorugby 41-61, Lazio-Petrarca 25-50, Calvisano-Lyons 28-28.

CLASSIFICA FINALE: Petrarca punti 78; Rovigo 67; Valourgby 66; Calvisano 55; Colorno 45; Fiamme Oro 43; Viadana e Lyons 28; Mogliano 23; Lazio 12.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Rugby/25-04-2022/top-10-definita-griglia-semifinaliste-playoff-440206114108.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: