Top 10, Calvisano: 26-13 al Valorugby. Torna a vincere il Petrarca. Rovigo: colpo playoff

Top 10,  Calvisano: 26-13 al Valorugby. Torna a vincere il Petrarca. Rovigo: colpo playoff

La 4ª giornata di ritorno del Peroni Top 10 di rugby si risolve a favore di Transvecta Calvisano e FemiCz Rovigo. Le squadre che con la loro rivalità caratterizzano da un decennio il campionato italiano facendo incetta di scudetti (7 su 9 assegnati), ma che corrono il rischio di restare clamorosamente fuori dai play-off. Con le due vittorie hanno fatto un passo avanti verso il traguardo che, sempre negli ultimi dieci anni, Calvisano non ha mai fallito e Rovigo solo una volta nel 2013.

IL BIG MATCH

—   Calvisano prevale 26-13 sul Valorugby Emilia, fresco dell’impresa di aver violato l’imbattibilità del Petrarca. A dare la svolta a un match fino a quel momento equilibrato è un cartellino giallo ad Amenta. Il Calvisano sfrutta la superiorità con un parziale di 17-0 (mete di Albanese, Van Zyl, due trasformazioni e un calcio di Hugo) scavando un solco che gli avversari non colmano più.

LO SPAREGGIO

—   Lo vince Rovigo 33-26 sull’Hbs Colorno dei suoi ex allenatori Casellato e Frati, reduce da tre vittorie al fotofinsh. Gli emiliani ci vanno vicini anche stavolta, ma la difesa rodigina nelle azioni finali ha la meglio al termine di un match equilibrato, con tre mete per parte. Colorno così è virtualmente tagliato fuori dai play-off, essendo quarto, ma senza partite da recuperare rispetto alle altre contendenti.

EROE DEL GIORNO

—   Alberto Ferrarini, 25 anni di Parma, mediano d’apertura, da riserva dell’argentino Ceballos a eroe del match. Parte titolare nel Viadana ed è lui a impallinare i Lyons con la precisione al piede: 5 calci (alcuni da posizione non agevole) e una trasformazione per un 100% e 18 punti personali che regalano la vittoria 22-21. Sul filo di lana il rivale Ledesma ha la possibilità ribaltare il risultato, ma sbaglia il calcio del sorpasso. Per Ferrarini il premio di uomo del match e un meritato giorno di gloria.

FORMICHINA LAZIO

—   Pur perdendo 33-28 il sempre frizzante derby romano contro le Fiamme Oro, i laziali con il bonus difensivo recuperano un punto al Mogliano nella corsa salvezza. Ora in classifica sono sotto break. Una vittoria nello scontro diretto riaprirebbe i giochi. Da quanto la Lazio è tornata nel massimo campionato (2010/11) ogni stagione pare destinata a retrocedere e puntualmente si salva con rimonte incredibili. Sarà così anche stavolta?

TORNA LA REGINA

—   Il Petrarca Padova riprende subito la marcia dopo il primo ko. Nel derby veneto due mete con palloni aperti ai trequarti (doppietta di Schiabel) e due con la fisicità degli avanti (Hasa, Panozzo) ipotecano la gara nel primo tempo. Verso la fine i padovani restano addirittura in 13 (giallo a Panunzi, infortunio di Ferrarin a cambi esauriti), ma non ci sono problemi visto l’ampio margine (42-10).

LA SITUAZIONE

—   Risultati 4ª giornata di ritorno: Calvisano-Valorugby 26-13, Lyons-Viadana 21-22, Colorno-Rovigo 26-33, Petrarca-Mogliano 42-10, Lazio-Fiamme Oro 28-33. Classifica: Petrarca* punti 53; Valorugby Emilia** 41; Rovigo* 34; Colorno 33; Transvecta Calvisano* 29; Fiamme Oro* 25; Viadana* 23; Sitav Lyons 22; Mogliano*** 11; Lazio

  1. *partite in meno

RECUPERI

—   Nel prossimi settimana vanno in scena i primi 3 dei 9 recuperi da giocare. Venerdì Petrarca-Lyons (diretta RaiSport), sabato Rovigo-Fiamme Oro (altro spareggio play-off) e Mogliano-Valorugby.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Rugby/14-02-2022/rugby-top-10-calvisano-valorugby-26-13-rovigo-batte-colorno-petrarca-batte-mogliano-4301422515153.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: