Spettacolo in Sudafrica, i Lions sconfiggono in rimonta Springbrooks 22-17

Spettacolo in Sudafrica, i Lions sconfiggono in rimonta Springbrooks 22-17

I Briths&Irish Lions hanno sconfitto per 22-17 gli Springboks a Città del Capo nel primo test della serie con i campioni del mondo in carica. Sudafrica che ha pagato anche le difficili condizioni sofferte nelle scorse settimane tra casi di Covid e isolamento.

RITMO

—   Parte inaspettatamente fortissimo il Sudafrica, che gioca a ritmi elevatissimi e costringe i Lions a una serie di errori e infrazioni. Un avvio sorprendente e al tempo stesso molto rischioso, visto che i sudafricani sono appena al loro secondo test dalla trionfale finale della Coppa del Mondo 2019 e che i giocatori hanno passato 6 giorni in isolamento in hotel per la positività al Covid. Lo stesso capitano Siya Kolisi è tornato a disposizione e proprio questa settimana dopo avere contratto il virus. È sorprendente quindi che in mezzora i campioni del mondo si ritrovino avanti 12-3, con i punti firmati tutti dal piede di Handre Pollard. Un fuorigioco sudafricano concede ai Lions l’unica occasione di andare a bersaglio con Dan Biggar e al riposo si va sul meritatissimo 13-3 per gli Springboks, come dicono anche le statistiche: 57 percento di possesso, 36 palloni in avanzamento contro 29 e 44 placcaggi (77 percento positivi) contro i 56 dei britannici (88 percento).

DISCUSSO TMO

—   I Lions non possono non provare a ribaltare il senso della partita e ricominciano all’attacco. E al 44’ invece di andare per i pali decidono di prendersi una touche profonda, quindi riescono a innescare la maul, che travolge la difesa sudafricana e a schiacciare è il tallonatore inglese Luke Cowan-Dickie. Biggar non manca la trasformazione e la sfida è riaperta. Al 47’ si chiarisce il senso di polemica inutile: per giorni i Lions, lo staff e i tifosi si sono imbufaliti per la decisione di sostituire il Tmo con il sudafricano Marius Jonker. Che nega una meta al Sudafrica con una decisione assai discutibile: servito da Damian de Allende, Lukhanyo Am calcia profondo per la corsa di Willie le Roux che arriva per primo sull’ovale e schiaccia.

L’arbitro, che concede la meta, chiede però al Tmo delucidazioni sulla posizione di partenza di le Roux, non ci sono evidenze a dimostrare il fuorigioco, ma nemmeno il contrario e quindi fa annullare. Tmo richiamato in causa poco dopo sul tuffo in meta di Faf de Klerk, arrivato dopo il fantastico buco inventato da Pieter-Steph du Toit su servizio di Makazole Mapimpi, ma stavolta deve convalidare (Pollard sbaglia però la trasformazione). Poi però è Biggar con 3 piazzati in 10 minuti a ribaltare il risultato e portare avanti per la prima volta i Lions. Pollard invece sbaglia ancora al 66’ e a un minuto dalla fine Owen Farrell firma invece quello che mette al sicuro la vittoria dei Lions.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Rugby/24-07-2021/rugby-sudafrica-lions-battono-springbrooks-22-17-4103025277751.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: