Sei Nazioni, esordio amaro per Italia Under 20: col Galles arriva il k.o. per 25-8

Sei Nazioni, esordio amaro per Italia Under 20: col Galles arriva il k.o. per 25-8

Inizio deludente per l’Italia nel Sei Nazioni under 20. Sul terreno sintetico dell’Arms Park di Cardiff perde 25-8 dal Galles sotto una pioggia battente, soprattutto nel secondo tempo. Primi 20’ buoni per gli azzurrini del ct Massimo Brunello. Poi la maggiore indisciplina (21 falli a 13 più 2 di seconda, 2 cartellini gialli a testa) dovuta anche alla fiscalità dell’arbitro georgiano Nika Amashukeli, la minore efficacia sui punti d’incontro e la superiorità nel gioco al piede dei gallesi (Ferrarin tre volte calcia direttamente in touche da fuori i 22 metri) fanno la differenza.

PRIMO TEMPO

—   L’Italia s’insedia in pianta stabile i primi 20’ nell’area dei 22 metri avversari. Gioca tutti i piazzati in penaltouche. Utilizza il maul e meriterebbe almeno un paio di mete, ma ne segna solo una al 14’ proprio con un drive da 5 metri concluso Ion Niculau, Ferrarin non trasforma (5-0). Lo stesso pilone però, una volta rialzato da terra dopo aver schiacciato, scaglia la palla in faccia a un avversario. L’arbitro fischia una punizione a meta campo che permette al Galles di mettere per la prima volta piede in attacco e segnare alla prima azione al 17’, da maul fermata irregolarmente. Meta tecnica, 5-7. Qui la partita gira. Il Galles conquista campo, vince la battaglia sui punti d’incontro e costruisce sull’indisciplina azzurra i due piazzati di Sam Costelow che portano a chiudere il tempo 5-13. E senza un salvataggio di Gesi su Williams poteva andare peggio.

SECONDO TEMPO

—   La pioggia insistente rende sovrano il gioco tattico al piede. Il Galles lo fa meglio. Ricacciando indietro gli azzurri e occupando il campo fa lievitare il punteggio fino all’8-25 finale. Tutti i punti sono di Costelow, grande protagonista, che gioca già in Pro 14 con gli Scarlets. Compresi un drop, un calcio da metà campo e uno perché Drago secondo l’arbitro dice qualcosa di “inaccettabile”. In tutto 18 punti e 100% al piede. L’Italia risponde solo con un piazzato di Albanese per l’ostruzione che porta al giallo per Herri Dreaves, eletto uomo del match. Ma neanche nei 10’ di superiorità riesce a sfondare. Al 59’ sull’8-16 l’unica azione che poteva riportare sotto gli azzurrini è una gran break in prima fase da touche di Drago, ma nel tentato di riciclo l’ovale ruzzola in avanti.

LA SITUAZIONE

—   Altri risultati: Irlanda-Scozia 38-7, Inghilterra-Francia 38-22. Classifica: Irlanda e Inghilterra 5 punti, Galles 4, Francia, Italia e Scozia 0. Prossimo turno venerdì 25 giugno: ore 15 Inghilterra-Scozia, ore 18 Italia-Francia, ore 21 Galles-Irlanda.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Rugby/19-06-2021/italia-under-20-esordio-amaro-sei-nazioni-col-galles-arriva-ko-25-8-4102130347100.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: