Sei Nazioni donne dopo i maschi e tutto in tv. Under 20 tra febbraio e marzo

Sei Nazioni donne dopo i maschi e tutto in tv. Under 20 tra febbraio e marzo

La società proprietaria del Sei Nazioni di rugby, composta dalle sei federazioni nazionali più il fondo d’investimento Cvc, sceglie due strade diverse per valorizzare i tornei minori. Nel 2022 quello femminile rimarrà collocato al termine di quello maschile, dopo l’esperimento positivo del 2021. Gli under 20 invece torneranno a giocare negli stessi week-end dei senior, dopo la stagione d’emergenza concentrata nella “bolla” di Cardiff (Galles). Sono stati resi noti i due calendari, con alcune novità. La Federugby ha scelto di far disputare le gare interne degli azzurri negli stadi delle franchigie di Urc: il “Lanfranchi” di Parma per l’Italdonne del ct Andrea Di Giandomenico, il “Monigo” di Treviso per l’Italia under 20 di Massimo Brunello.

FEMMINILE

—   Il torneo si giocherà nell’arco di sei settimane, turno di riposo dopo la terza. Inizierà il 26 marzo, week-end successivo alla fine di quello maschile. Avrà un SuperSabato finale, dove probabilmente francesi e inglesi si giocheranno il titolo. Per la prima volta tutte le 15 le gare saranno trasmesse da Bbc nel Regno Unito, Rte e Virgin Media in Irlanda, Sky Sport in Italia e una non comunicata in Francia. Una copertura totale fra canali terrestri e streming che conferma l’accresciuto appeal mediatico in questa collocazione. “Una maggiore visibilità è fondamentale per la crescita del rugby femminile - afferma l’amministratore delegato del Sei Nazioni Ben Morel - Siamo lieti di aver rafforzato le partnership di broadcast in atto insieme alla continuazione della finestra dedicata da cui abbiamo visto un enorme successo lo scorso anno. Due sviluppi chiave per fan e giocatrici”. Il torneo sarà l’anteprima alla Coppa del mondo (a settembre in Nuova Zelanda). Campione in carica è l’Inghilterra, l’Italia nell’ultima edizione ha vinto una gara con la Scozia (41-20).

IL CALENDARIO

—   1ª giornata: sabato 26 marzo Scozia-Inghilterra, Irlanda-Galles; domenica 27, a Grenoble ore 16 Francia-Italia. 2ª giornata: sabato 2 aprile Francia-Irlanda, Galles-Scozia; domenica 3, a Parma ore 16 Italia-Inghilterra. 3ª giornata: sabato 9 aprile Inghilterra-Galles; domenica 10 Scozia Francia, a Cork ore 19 Irlanda-Italia. 4ª giornata: venerdì 22 aprire Francia-Galles; sabato 23, a Parma ore 20,20 Italia-Scozia; domenica 24 Inghilterra-Irlanda. 5ª giornata: sabato 30 aprile, a Cardiff ore 14 Galles-Italia; ore 16,15 Francia-Inghilterra; ore 21 Irlanda-Galles.

UNDER 20

—   Il Sei Nazioni under 20 sarà l’unica competizione internazionale di categoria anche nel 2022. Per il terzo anno a causa della pandemia “non si disputerà la Coppa del mondo giovanile - annuncia il presidente della Fir Marzio Innocenti - sostituita da una serie di test match contro nazionali dell’emisfero Sud in estate”. Il Sei Nazioni junior riprende la collocazione tra febbraio e marzo. Avrà ampia copertura tivù e streaming sulle stesse reti del torneo femminile. Si chiuderà con la SuperDomenica, l’ultima di giornata fra inglesi e francesi potrebbe trasformarsi in una finale. Campione in carica col Grande Slam è l’Inghilterra, l’Italia nel 2021 ha vinto una partita con la Scozia (43-3).

IL CALENDARIO

—   1ª giornata: venerdì 4 febbraio, Scozia-Inghilterra, Irlanda-Galles, a Mont de Marsan ore 21 Francia-Italia; 2ª giornata: venerdì 11 febbraio, a Treviso ore 20 Italia-Inghilterra; Galles-Scozia, Francia-Irlanda. 3ª giornata: venerdì 25 febbraio, Inghilterra-Galles; Scozia-Francia; a Cork, ore 21 Irlanda-Italia. 4ª giornata: giovedì 10 marzo Galles-Francia; venerdì 11, a Treviso ore 20 Italia-Scozia; sabato 12 Inghiterra-Irlanda. 5ª giornata: domenica 20 marzo, a Colwyn Bay ore 15 Galles-Italia; ore ore 18 Irlanda-Scozia; ore Francia-Inghilterra.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Rugby/04-12-2021/sei-nazioni-donne-under-20-novita-tv-430285538250.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: