L'Australia con il cuore piega la Francia, l'Argentina espugna Cardiff

L'Australia con il cuore piega la Francia, l'Argentina espugna Cardiff

Con un uomo in meno dopo appena 5 minuti, grazie al piazzato di Noah Lolesio allo scadere l’Australia ha sconfitto per 33-30 la Francia a Brisbane nel terzo e ultimo test della serie, chiusa in favore dei Wallabies per 2-1. L’Argentina batte 33-11 il Galles a Cardiff, gli All Blacks segnano 8 mete alle Figi e i Lions ne rifilano 7 agli Stormers nel match che ha completato il programma del sabato internazionale di rugby.

ALL BLACKS SHOW, WALLABIES INFINITI

—   La mattina si era aperta come al solito in Nuova Zelanda, ad Hamilton, dove gli All Blacks hanno travolto per 60-13 le Figi nel secondo test della serie, con una tripletta di Seevu Rice, la doppietta di Samisoni Taukei’aho e le mete di Ardie Savea, Rieko Ioane e Shannon Frizell, con 5 trasformazioni e un piazzato di Richie Mo’unga e una trasformazione di Beauden Barrett. A Brisbane, è andato invece in scena l’ultimo atto della serie fra Australia e Francia. I bleus avevano perso clamorosamente la prima sfida per 21-23 (puniti dal piazzato di Lolesio a tempo scaduto), ma si erano rifatti vincendo per 28-26 martedì scorso a Melbourne grazie al calcio decisivo di Melvyn Jaminet a 2 minuti dalla fine. E all’insegna dell’equilibrio totale visto nella serie è stato anche l’ultimo test, che i Wallabies sono riusciti a portare a casa nonostante l’espulsione dopo appena 5 minuti dell’ala Marika Koroibete per un placcaggio duro vicino alla testa di Anthony Jelonch, che fa anche un po’ di scena: sanzione eccessiva. Tre mete per parte (Tate McDermott, Lolesio e Taniela Tupou per i Wallabies, Baptiste Couilloud, Cameron Woki, Pierre Louis Barassi per i bleus) e 3 trasformazioni per parte, di Lolesio e Jaminet, autori anche di 3 piazzati a testa. Almeno fino al 79’, quando Lolesio ha realizzato quello decisivo.

L’ARGENTINA C’È, LIONS OK

—   Nel pomeriggio, nel secondo test della serie, dopo il pareggio di una settimana fa (20-20), l’Argentina ha sconfitto per 33-11 il Galles a Cardiff. Pumas in meta 3 volte con Matias Moroni, Tomas Cubelli e Pablo Matera, con 3 trasformazioni e 4 piazzati di Nicolas Sanchez. Per i gallesi meta di Owen Lane e 2 piazzati di Jarrod Evans. Doppio test invece a Città del Capo per venire incontro agli ormai quotidiani cambi di programma di British&Irish Lions e Sudafrica conseguentemente ai ripetuti casi di Covid, sempre in attesta del via della serie. Nel primo match, nella sfida quasi in famiglia tra Sudafrica A e Bulls, vittoria di questi ultimi per 17-14 con le mete di Keagan Johannes e Johan Grobbelaar. Nel secondo test, i Lions hanno sconfitto per 49-3 gli Stormers con le mete della seconda linea gallese Adam Beard, del tallonatore inglese Luke Cowan-Dickie, della seconda linea inglese Jonny Hill, della terza linea irlandese Jack Conan, del pilone scozzese Zander Fagerson, dall’ala gallese Louis Rees-Zammit e dal flanker inglese Sam Simmonds, tutte e 7 trasformate dalla giovane apertura inglese Marcus Smith, appena arrivato per sostituire l’infortunato Finn Russell e subito mandato in campo titolare da Warren Gatland. In 3 settimane il 22enne Smith ha messo assieme prima il titolo in Premiership vinto da protagonista con gli Harlequins, quindi i primi 2 caps con l’Inghilterra, poi la chiamata dei Lions e il debutto da titolare. E i Lions hanno potuto riabbracciare il capitano Alun Wyn Jones, finalmente recuperato dall’infortunio alla spalla e che ha fatto il suo debutto subentrando a 27 minuti dal termine.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Rugby/17-07-2021/rugby-australia-piega-francia-argentina-espugna-cardiff-4102842390706.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: