Lamaro: “L'Italia non deve permettersi passi indietro con l'Argentina“

Lamaro: “L'Italia non deve permettersi passi indietro con l'Argentina“

Rispetto alla quanto meno non deludente, anzi, per certi aspetti molto incoraggiante, prestazione nella sfida di una settimana fa con gli All Blacks, il capitano Michele Lamaro sottolinea che questa Italia “non può permettersi di fare passi indietro” ora che è arrivato il momento di sfidare l’Argentina. Per la sfida di domani a Treviso, secondo impegno nelle Autumn Nations Series, l’Italia di Lamaro non scenderà in campo con la pressione del risultato sulle spalle, piuttosto il capitano vuole che la squadra faccia segnare un miglioramento rispetto all’ultima uscita: “Se la gente ha apprezzato la nostra partita con gli All Blacks, ne siamo orgogliosi, ma siamo consapevoli che si tratta solo di un primo passo. Loro percepiscono quello che noi diamo in campo, l’unità di squadra è un segnale che noi intendiamo dare agli avversari e a chi ci guarda”.

RISULTATO

—   A dispetto della striscia negativa dell’Italia, Lamaro ritiene che il peso della pressione sarà tutto sui Pumas, che hanno perso le ultime 7 partite. “Forse - dice il capitano azzurro - loro più di noi si sentiranno obbligati a vincere: Affrontano una squadra giivane e in costruzione, che deve ancora lavorare tanto per sistemare le cose. Per noi vale lo stesso discorso fatto prima degli All Blacks: il focus resterà sulla performance. Vogliamo crescere a livello individuale e collettivo in termini di prestazione e affidabilità. Non sentiamo la pressione del risultato”. A cambiare, rispetto alla partita di sabato scorso, sarà altro, dice Lamaro: “Per me si tratta sempre di una partita di rugby. Cambierà il contorno, passeremo da uno stadio come l’Olimpico a uno molto più piccolo. A scendere in campo saranno due squadre attaccate alla maglia e ai colori. Sarà prima di tutto una battaglia mentale, poi fisica. Loro sono una squadra estremamente fisica e che, come visto anche con la Francia, non molla mai: se l’avversario aveva qualcosa in più, loro comunque ci hanno ,messo sempre tutta la voglia”. Anche l’Italia dovrà fare di tutto per restare dentro al risultato, per questo ci si chiede se sarà il caso di andare sempre per i pali quando ci sarà l’occasione. “Ma guardate - fa notare Lamaro - che se con gli All Blacks siamo andati a cercare la touche all’inizio era per un motivo tattico. Io credo che, specialmente nelle fasi iniziali di una partita, devi mettere sotto pressione l’avversario e se hai un buon pacchetto di avanti devi andare a cercare la meta. Non faccio certo scelte per lo spettacolo… E so benissimo che con i Pumas ogni punto sarà importante”.

LAVORO

—   Lamaro è poi entrato nel dettaglio del lavoro fatto in settimana: “Abbiamo lavorato molto sull’aspetto mentale, anche perché era difficile fare un lavoro fisico fisicamente dopo una partita come quella con gli All Blacks, che ci ha lasciato molto stanchi e provati. Proprio per questo la sfida maggiore per noi è quella di riuscire ad arrivare a domani con la stessa mentalità, non avendo potuto permetterci tanto lavoro fisico in mezzo”. E se questa scelta avrà pagato, lo sapremo a brevissimo: appuntamento alle 14 di domani a Monigo.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Rugby/12-11-2021/rugby-italia-argentina-lamaro-l-italia-non-deve-permettersi-passi-indietro-l-argentina-4202358267508.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: