Dominguez: “Se placca e regge in mischia, l’Italia coi Pumas può farcela“

Dominguez: “Se placca e regge in mischia, l’Italia coi Pumas può farcela“

Il carisma è intatto, magnetico. Non gioca più dal 2004, ha allenato ad altissimo livello solo per un paio di stagioni a Tolone (2015-16), ma Diego Dominguez resta molto più di un’icona del rugby italiano e mondiale. Cinquantacinque anni, apertura da 74 presenze e 983 punti in azzurro, realizzatore - e molto di più — dell’Italia che conquistò il posto nel Sei Nazioni, si divide tra Parigi, Buenos Aires e Milano. Dove è consulente di Mediobanca e anima del progetto Insieme, che con la collaborazione del Cus e del Comune ha portato il rugby in tre quartieri periferici — Baggio, Quarto Oggiaro, via Padova — e al carcere minorile Beccaria, coinvolgendo migliaia di bambini. Oggi sarà a Treviso per commentare Italia-Argentina per Sky. “È il vero derby latino — attacca —. Sono Paesi fratelli e nello sport ci scanniamo. Contro gli All Blacks l’Italia ha avuto una bella partenza, ha giocato 60 minuti buoni. Devono servire come base. I neozelandesi hanno fatto tanti errori, ma non gratuiti: l’Italia è stata sempre presente nei punti d’incontro, i primi placcaggi sono sempre stati portati a terra. E così anche loro hanno sbagliato, come fanno tutti. Da parte dell’Italia ho visto un ottimo gioco al piede nel primo tempo, pressione, e così al 60’ era ancora in partita pur avendo sbagliato tutte le tue touche e non avendo dominato in mischia”.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Rugby/13-11-2021/rugby-italia-argentina-parla-dominguez-italia-coi-pumas-puo-farcela-4202367459840.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: