Da Faiva a Capuozzo e Gesi, l’Italia A di Troncon seduce

Da Faiva a Capuozzo e Gesi, l’Italia A di Troncon seduce

–> –> Da Faiva a Capuozzo e Gesi, l’Italia A seduce. Ed è molto meno “A” di quanto appaia | Meta dell’altro mondo desktop

//js2.gazzettaobjects.it//notifiche/globalnotifications.json

https://www.gazzetta.it/notifiche/globalnotifications.json

14 ottobre 2021

di SIMONE BATTAGGIA

[Riccardo Favretto, n.8 del Benetton] Riccardo Favretto, n.8 del Benetton

La lista dei 28 CONVOCATI per la nuova Italia A in vista della sfida di sabato 30 ottobre contro la SPAGNA a Madrid (ore 16.45) è particolarmente intrigante. Il responsabile della squadra è Alessandro Troncon, ma è chiaro che in filigrana si leggono le scelte di Franco Smith e di Kieran Crowley. La lista non è una banale estensione, un allargamento del gruppo degli internazionali aperto con la convocazione dei 34 per i tre test della Maggiore a novembre. LÌ DENTRO C’È IL FUTURO A MEDIO TERMINE DELL’ITALIA, MOLTO PIÙ RISPETTO ALLA LISTA USCITA MERCOLEDÌ. Parecchi di questi 28 passeranno alla prima squadra già a novembre (siamo senza estremi, banalmente) e c’è da scommettere che dal SEI NAZIONI 2022 ci sarà un bel travaso tra le due liste. Ecco alcune cose da tenere in considerazione.

1
2
3
4
5
6
7
8
9
* Innanzitutto lo staff. Oltre ad Alessandro Troncon, ci sono anche ANDREA MARCATO, allenatore del Petrarca, e DAVIDE GIAZZON, assistente di Rovigo per la mischia. Settimane fa i club di Top 10 avevano “bloccato” la nomina di queste due figure. Ora la nomina di un uomo di Padova e uno di Rovigo. SOLO PER QUESTA PARTITA O ANCHE PER IL RESTO DELLA STAGIONE? Non si sa.
 	* Ci sarà una seconda partita dell’Italia A, al PLEBISCITO DI PADOVA il 14 novembre contro l’URUGUAY A, e verosimilmente una terza a dicembre. World Rugby richiede il Tmo, quindi serve una produzione con 5 telecamere. A quel punto la partita sarà offerta ai broadcaster, o comunque si vedrà attraverso i canali Fir.
 	* Quattro dei convocati non sono di formazione italiana, ma scendendo in campo a Madrid diventeranno eleggibili per l’azzurro: si tratta di ENTIENNE SWANEPOEL, pilone destro sudafricano del Rovigo (quest’anno non ha ancora giocato, problemi alla schiena secondo Rovigo, ma evidentemente è in condizione per scendere in campo), EPALAHAME FAIVA, tallonatore neozelandese di origini tongane, metaman del Benetton, RATUVA TAVUYARA, ala figiana con passaporto anche neozelandese, sempre del Benetton, e ANGE CAPUOZZO, estremo del Grenoble nel Pro D2 francese. Segnateveli tutti perché la convocazione per la A è solo un passaggio: fanno chiaramente parte del progetto  per il MONDIALE 2023.
 	* UN PAIO DI ERRORI NELL’ATTRIBUZIONE DEI CLUB: il seconda linea Matteo Canali viene dato come giocatore del Rovigo (dove ha giocato anni) ma ora è al Petrarca; Vittorio Carnio, indicato come tallonatore del Benetton, in realtà è anche lui al Petrarca
 	* Otto sono gli ex AZZURRI UNDER 20: il pilone destro Ion Neculai (Zebre), le terze linee Luca Andreani e Lorenzo Cannone (Zebre e Treviso), il mediano di mischia Manfredi Albanese (Calvisano), l’apertura del Benetton Leonardo Marin, i centri Filippo Drago e Tommaso Menoncello (Benetton), l’ala Simone Gesi (Colorno). OTTO RAGAZZI, i più pronti a fare il salto nel rugby dei grandi. MASSIMO BRUNELLO ha fatto un grande lavoro, è innegabile.
 	* Di sicuro la lista degli estremi dell’Italia A si deve leggere come “LISTA DEGLI ESTREMI CHE DOPO LA SPAGNA VERRANNO INTEGRATI DA CROWLEY NELL’ITALIA MAGGIORE PERCHÉ IL SOLO MINOZZI NON PUÒ BASTARE“. Scommettiamo che CAPUOZZO avrà presto un cap?
 	* Qualche giorno fa avevamo fatto la lista dei mediani d’apertura formati o passati per Mogliano: da Edoardo Padovani e Antonio Rizzi fino a Paolo Garbisi, Leonardo Marin, Giovanni Sante. Ci dimenticavamo GIACOMO DA RE, che è nato a Treviso ma che a Mogliano ha vissuto anni di formazione importanti. Fanno sei. Complimenti.
 	* SETTE gli atleti che vengono direttamente dai club di Top 10, quindi non permit passati nelle franchigie: VITTORIO CARNIO (Petrarca), Entienne Swanepoel (Rovigo), Matteo Canali (Petrarca), Alessandro Izekor (Calvisano), Manfredi Albanese (Calvisano), Matteo Panunzi (Petrarca), SIMONE GESI (Colorno).
 	* Alcuni nomi stuzzicano più di altri perché sono di ragazzi che nelle franchigie non dovevano partire titolari, ma che stanno sfruttando le occasioni: GIACOMO NICOTERa da tallonatore sta facendo bene a Treviso, così come RICCARDO FAVRETTO come n.8. Stesso discorso per ANDREA ZAMBONIN, seconda linea delle Zebre.

Condividi questo post:

Condividi:

Post precedente Post successivo

oppure accedi a Gazzetta usando il tuo profilo social:

PER ACCEDERE AL SERVIZIO SELEZIONA LE OPZIONI DEL TRATTAMENTO DATI E CLICCA SU PROSEGUI.

Fonte: https://metadellaltromondo.gazzetta.it/2021/10/14/da-faiva-a-capuozzo-e-gesi-litalia-a-seduce-ed-e-molto-meno-a-di-quanto-appaia/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: