Under 20, sono tre! Battuto pure il Galles, è il miglior Sei Nazioni di sempre

Under 20, sono tre! Battuto pure il Galles, è il miglior Sei Nazioni di sempre

L’Italia Under 20 completa lo sweep ai danni del Galles, facendo seguito alla storica vittoria della Nazionale Maggiore a Cardiff. 20-27 il finale, con gli azzurrini quasi sempre in controllo del match, tanto a livello di gioco quanto a livello mentale, nonostante i tanti falli commessi ed il calo di concentrazione nell’ultimo quarto del match. Un risultato storico per il movimento italiano, che per la prima volta nella propria storia vede gli Under conquistare tre vittorie nel 6 Nazioni di categoria. Considerata l’età media degli atleti presenti ieri al Millennium Stadium e i traguardi recentemente raggiunti dalla selezione under, qualcosa sta cambiando. Di sicuro si tratta di un weekend che giocatori, staff, dirigenza e tifosi ricorderanno a lungo.

LA FORMAZIONE

—   Due i cambi nel XV proposto da Massimo Brunello rispetto alla vittoria di Monigo contro la Scozia: il ritorno di Mey, schierato secondo centro al posto di Fusari con Pani confermato estremo; torna titolare anche David Odiase in terza linea a sostituire Cenedese. Non ce la fa invece Berlese, con Marrocchini a prenderne il posto tra le riserve.

PRIMO TEMPO

—   L’avvio degli azzurrini ricalca quello visto contro gli scozzesi, con un gioco spumeggiante in fase offensiva. Dopo soli tre minuti è Mey a schiacciare l’ovale in mezzo ai pali: Passarella si infila nel pertugio della linea gallese, Vintcent chiama su se stesso due avversari sulla sinistra e serve all’interno il secondo centro; Sante trasforma lo 0-7. Il Galles reagisce subito, forzando tre tenuti in pochi minuti: da uno arrivano i primi tre punti dei padroni di casa, grazie al piede di Hawkins. Nonostante la poca disciplina dell’Italia, ottima la difesa avanzante nel gestire i multifase degli avversari nei propri 22. Al 32’, il Galles accorcia ulteriormente sfruttando un fallo di Cenedese, subentrato a capitan Ferrari per concussion e non più rientrato. Al primo capovolgimento di fronte l’Italia colpisce ancora: Pani raccoglie nel calcio dal box di Lloyd, liberando uno scatenato Mey che fissa l’avversario e imbecca Garbisi sulla sinistra per il 6-12; Sante, controvento e da posizione difficile, non trasforma. Allo scadere è un fuorigioco di Hathaway su calcio di Winnett a fornire all’apertura dell’Under la possibilità di rimediare all’errore precedente: il prodotto del Mogliano questa volta non sbaglia, portando l’Italia sul 6-15 all’intervallo, a conferma della superiorità dimostrata dagli azzurrini nel primo tempo.

SECONDO TEMPO

—   Tempo diciassette secondi e il Galles si trova costretto a giocare dieci minuti in inferiorità numerica: Hathaway interviene su Pani in aria, vedendosi sventolare in faccia il cartellino giallo. L’Italia fatica a trovare le giuste misure con l’uomo in più, ma al 49’ Lazzarin rompe due placcaggi, servendo Garbisi che trova la seconda meta personale di giornata, valida per il 20-6. I padroni di casa reagiscono subito, con due mischie consecutive nei 22 azzurri, ma i ragazzi di mister Brunello gestiscono ancora una volta bene la pressione gallese, senza concedere punti. Sono gli avanti a conquistare la luce dei riflettori al 60’, prima con una mischia vinta, poi con un drive avanzante nei 5 del Galles favorito da un grande calcio di Pani. Frangini schiaccia la quarta meta per l’Italia, con Teneggi che appena subentrato non sbaglia la trasformazione per il 6-27. Ma i padroni di casa non cedono, anzi: al minuto 64, James trova lo spazio nella linea italiana, servendo un grande offload per Luke Davies che accorcia subito il risultato. Proprio quando l’Italia sembrava avere in pugno la vittoria, Andrew rompe un placcaggio e serve Mann per il 18-27; Hawkins porta il Galles a sette punti di distanza. L’Italia resiste all’assedio finale dei padroni di casa, entrando di diritto nella storia. Il futuro adesso è tutto da scrivere, con consapevolezza e fiducia.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Rugby/6-nazioni/20-03-2022/rugby-under-20-sono-tre-battuto-pure-galles-miglior-sei-nazioni-sempre-4301944068784.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: