Sei Nazioni, l'Italia finalmente! La prima vittoria è contro la Scozia

Sei Nazioni, l'Italia finalmente! La prima vittoria è contro la Scozia

L’Italia lascia alla Scozia l’onere di evitare il Cucchiaio di legno all’ultima giornata. Al “Lanfranchi” di Parma nel 4° turno del Tik Tok Sei Nazioni femminile di rugby conquista la prima, sofferta, vittoria del torneo per 20-13, in una battaglia disputata sotto la pioggia battente nel secondo tempo. Le scozzesi stavolta credevano nel successo, come dimostrano le lacrime finali. Ma le azzurre sono state ancora una volta più brave. Confermando il dato che non le vuole mai sconfitte in casa dalle rivali. Giocatrice del match il centro Michela Sillari per il 100% al piede e l’ottima prova difensiva, come quella di tutta la squadra.

PRIMO TEMPO

—   Per 36’ la gara è in perfetto equilibrio. Le difese dominano sugli attacchi. Più aggressiva, rovesciata, con l’obiettivo di anticipare le avversarie quella dell’Italia. Più piatta e attendista, ma molto fisica negli impatti quella della Scozia. Tanto che al 7’ Stefan è costretta a lasciare il campo per un infortunio al ginocchio, entra Barattin, mentre al 14’ capitan Furlan esce temporaneamente per un protocollo concussion. Il risultato è un nulla di fatto delle molteplici multifasi prodotte dalle due squadre, in numero superiore quelle delle scozzesi che dominano il possesso (68%). Il tabellino si muove solo con due calci di Nelson e Sillari le due volte che le squadre entrano nei 22 metri avversari. La terza volta, intorno al 36’, l’equilibrio si rompe. La Scozia conquista tre calci consecutivi, imposta tre avanzate col maul e una serie di percussioni a ridosso della linea di meta premiate dalla marcatura della seconda linea Emma Wassell.

SECONDO TEMPO

—   A inizio ripresa l’Italia rompe l’equilibrio, approfittando dell’aumentata indisciplina avversaria (14 a 8 i falli) e di una fase di maggior possesso. Arrivano al 44’ la meta del pareggio del pilone Melissa Bettoni su penaltouche, maul e multifase (10-10). Al 53’ il calcio del sorpasso (13-10) di Sillari da 25 metri per un tenuto a terra. Qui tornano in cattedra la Scozia, grazie al miglior gioco al piede sotto la pioggia, al passaggio a vuoto della touche azzurra (3 rubate, una storta, alcune sporcate) e alla superiorità in mischia. La difesa italiana però resta granitica. Da tre lunghe incursioni dentro i 22 metri le scozzesi tornano a mani vuote, grazie a una linea invalicabile, ai salvataggi a terra di Vecchini e in touche di Muzzo, a tre devastanti carretti difensivi. Il drive da maul è decisivo anche quando l’Italia si riporta in attacco per piazzare intorno al 70’ la zampata decisiva: prima Tuonesi è fermata a una passo dalla meta; poi la neo entrata Turani la trova al termine di una serie di cariche (20-10) e festeggia il rientro in campo a una anno dal grave infortunio. Il calcio di Nelson al 76’ serve solo (20-13) a prolungare la sofferenza fino al termine, ma il risultato non cambia.

LA SITUAZIONE

—   Risultati: Galles-Francia 5-33, Italia-Scozia 20-13, domenica Inghilterra-Irlanda. Classifica: Francia 20; Inghilterra 15; Galles 10; Irlanda 5; Italia 4; Scozia 2.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Rugby/6-nazioni/23-04-2022/sei-nazioni-femminile-prima-vittoria-italia-scozia-ko-20-13-440182626197.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: