RugbyRugby L’Ultimo test

RugbyRugby L’Ultimo test
Ne aveva annunciati almeno 6, che sono ridotti a 2 fra i titolari e 3 in panchina. Sono i cambi che il c.t. Conor O’Shea ha varato nel XV con il quale l’Italia affronterà il Sudafrica a Padova (ore 15) nel test-match che chiuderà il novembre internazionale degli azzurri.
terza — La novità più interessante riguarda l’esordio da titolare di Giovanni Licata: la 20enne terza linea delle Fiamme Oro, da inizio stagione però permit alle Zebre, si è conquistato il posto nel XV con i due bellissimi scampoli di partita che O’Shea gli ha concesso con Figi e Argentina. Licata prende il posto di Francesco Minto (che va in panchina come seconda linea). L’altro cambio è all’ala, dove trova spazio per la prima volta in questo novembre Angelo Esposito, preferito a Leonardo Sarto. In panchina le altre novità sono il pilone Tiziano Pasquali (al posto di Leonardo Chistolini), Renato Giammarioli, che è una terza linea ma che nominalmente prende il posto di Federico Ruzza, ed Edoardo Gori, al posto di Tito Tebaldi come mediano di mischia di scorta.
controllo — Inevitabile per O’Shea non pensare alla storica vittoria sul Sudafrica di un anno fa: “Sarà una partita molto dura, loro stanno meglio di un anno fa, anche noi però”, ha detto il c.t. azzurro. “Ma quella ormai è storia, per me conta solo il futuro”. Anche perché gli Springboks hanno un recente andamento dei risultati poco decifrabile: “Un mese fa stavano per battere gli All Blacks, poi hanno giocato una partita difficile a Dublino, ma sono andati a vincere a Parigi”. Più che guardare all’avversario, però, O’Shea pretende un cambio di passo da parte dei suoi: “Il focus deve restare sulle cose che possiamo controllare in partita. Con l’Argentina abbiamo mancato un’occasione, non siamo stati abbastanza precisi. Dobbiamo riuscire a far girare a nostro favore i piccoli momenti di un match. Siamo competitivi con tutti, ma solo facendo bene quello che controlliamo possiamo diventarlo abbastanza per vincere”.
bocciati — Oggi il c.t. O’Shea ha rispedito 4 azzurri ai rispettivi club: Sebastian Negri e Ruzza della Benetton, ma anche Sarto (Glasgow Warriors) ed Edoardo Padovani (Tolone). Proprio quest’ultimo, dopo la tormentata estate con il passaggio dalle Zebre al Tolone, fino all’ultimo osteggiato dalla Fir, appare come il grande bocciato di questo novembre: l’estremo non ha giocano neppure un minuto, non è mai entrato nella lista partita dei 23 ed è difficile pensare che il Tolone, che lo avrà a disposizione solo domani, possa utilizzarlo già sabato in casa del Castres.
formazione — Questo il XV azzurro per il test con il Sudafrica: 15 Jayden Hayward; 14 Angelo Esposito, 13 Tommaso Boni, 12 Tommaso Castello, 11 Mattia Bellini; 10 Carlo Canna, 9 Marcello Violi; 8 Sergio Parisse (c), 7 Abraham Steyn, 6 Giovanni Licata; 5 Dean Budd, 4 Marco Fuser; 3 Simone Ferrari, 2 Luca Bigi, 1 Andrea Lovotti. A disposizione: 16 Leonardo Ghiraldini, 17 Federico Zani, 18 Tiziano Pasquali, 19 Francesco Minto, 20 Renato Giammarioli, 21 Edoardo Gori, 22 Ian McKinley, 23 Matteo Minozzi.